Ultimi argomenti
» AUGURI di FINE ANNO
Mer Dic 23 2015, 01:32 Da donato

» Una pescata sul fiume Sele con Roberto
Gio Set 19 2013, 20:08 Da donato

» mi ripresento
Sab Mar 02 2013, 10:21 Da donato

» DICONO DI ME!!!
Ven Mar 01 2013, 15:40 Da donato

» mi presento!!!
Mer Nov 21 2012, 10:31 Da donato

» Nuovo iscritto
Ven Feb 24 2012, 16:39 Da donato

» Salve a tutti
Dom Feb 12 2012, 09:34 Da donato

» ok sono nuovo
Lun Gen 30 2012, 08:02 Da ros

» Salve a tutti
Gio Ott 20 2011, 12:13 Da donato

» MAYFLY
Gio Apr 21 2011, 21:18 Da NunzioF

» LA TROTA
Lun Gen 31 2011, 09:36 Da donato

» Alcuni lanci del nostro "Amico",istruttore.
Lun Gen 24 2011, 07:32 Da donato

»  schiusa di effimere
Lun Gen 17 2011, 22:18 Da donato

» Lancio Froller
Lun Gen 17 2011, 16:36 Da donato

» Salve
Lun Gen 17 2011, 16:03 Da donato


CAVEDANO

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

CAVEDANO

Messaggio  donato il Sab Ott 16 2010, 09:52

CAVEDANO

Ciprinidi


CAVEDANO (Leuciscus cephalus Linnaeus)
Famiglia: Cyprinidae

Morfologia:
il Cavedano presenta corpo slanciato con dorso grigio-bluastro o grigio-verdastro, fianchi argentei, ventre bianco e pinne grigiastre: le scaglie sono grandi e punteggiate di nero ai margini. La bocca abbastanza ampia e terminale, è priva di barbigli.

Riproduzione e accrescimento:
si riproduce da aprile a giugno; le femmine maturano a circa 3 anni ed i maschi a 2. Le uova (1,5-2 mm di diametro) vengono deposte in genere di notte e schiudono dopo una settimana circa. Nel periodo riproduttivo compaiono sul capo e sul dorso i tubercoli nuziali. Nel primo anno di vita i giovani Cavedani si accrescono fino a superare i 10 cm di lunghezza; al secondo anno misurano circa 15 cm e al terzo raggiungono 20-25 cm. Nei laghi può raggiungere le maggiori dimensioni con 60 cm di lunghezza e 3 Kg di peso.

Alimentazione:
è onnivoro e preda anche piccoli pesci, soprattutto quando raggiunge le dimensioni maggiori.

Habitat:
è una specie che frequenta ambienti diversi. Nei fiumi caratterizza la zona a Barbo (corso pedemontano), ma è frequente anche nella zona a Ciprinidi (corso di pianura). E' abbastanza resistente all'inquinamento.

Comportamento:
è specie prevalentemente gregaria; tendono ad isolarsi soltanto gli esemplari più vecchi.

Distribuzione:
il Cavedano colonizza in Italia le acque del Nord, del Centro e del Sud fino al Fiume Crati (Calabria). Studi recenti hanno evidenziato l'esistenza nell'Italia centrale di una specie assai simile al Cavedano e finora confuso con esso: il Cavedano etrusco (Leuciscus lucumonis Bianco), dalle caratteristiche ancora poco conosciute.
avatar
donato
Spinner
Spinner

Bilancia Messaggi : 513
Compleanno : 12.10.48
Data d'iscrizione : 05.04.10
Età : 69
Località : 84016 - Pagani -SA

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum